Riga n. 9
Italo Calvino
Maria Sebregondi
Cassonetto. (forma netturbina del sonetto)

Dorme su ruote il pattume sdraiato
nella sua alcova di plastica verde.
Sonno scomposto in odore discorde
di oggetti smembrati giunti al commiato.
Metempsicosi — venir riciclato —
lo scarto entra in un sogno che morde
l’atto mancato — e il vuoto si perde.
La luce taglia il tanfo addormentato:
nell’involucro nero c'è uno sbrego,
circospetta la mano ha trattenuto
la maniglia che cede con sussiego.
Si protende il sacchetto bozzoluto
forse attende un debole diniego
sente il tonfo di un solido rifiuto.
stampa
Ultimi numeri
  • Riga 43 Saul Steinberg
    Riga 43
    Saul Steinberg
    a cura di Marco Belpoliti
    e Gabriele Gimmelli
    e Gianluigi Ricuperati
  • Riga 42 Max Ernst
    Riga 42
    Max Ernst
  • Riga 41 Kitsch
    Riga 41
    Kitsch
    a cura di Marco Belpoliti
    e Gianfranco Marrone
  • Riga 40 Gianni Celati
    Riga 40
    Gianni Celati
    a cura di Marco Belpoliti
    e Marco Sironi
    e Anna Stefi
  • Riga 39 Maurizio Cattelan
    Riga 39
    Maurizio Cattelan
    a cura di Elio Grazioli
    e Bianca Trevisan
  • Riga 38 Primo Levi
    Riga 38
    Primo Levi
    a cura di Mario Barenghi
    e Marco Belpoliti
    e Anna Stefi